Donazione

Ti ricordiamo che Doriana82 è totalmente gratuita!

Nonostante questo, garantire la continutà del servizio
ed i costanti aggiornamenti del blog e del bot
sono una spesa non indifferente.

Se con Doriana82 ti sei potuto sfogare...
se i suoi post ti hanno fatto sorridere...
o anche semplicemente se ti è piaciuto ciò che
abbiamo realizzato per te...
puoi sostenerci con una piccola donazione!

Anche solo con un euro per il caffè!!!



Blog

Due minuti e mezzo ( 17 maggio 2008 )

Fantastico!
Ragazzi, togliete la vostra tazza di malva fumante dal microonde, prende le pantofole a forma di cane, e mettetevi comodi.
Anche oggi i due minuti e mezzo della mia vita stanno per cominciare.
Per raccontarvi le mie gioie e i miei dolori. I miei amori e le mie sventure. Ma soprattutto, per raccontarvi le mie cadute di stile e i miei day after.

Ma forse, come per tutte le storie, è meglio cominciare dall’inizio…
Un tedioso giovedì pomeriggio. Uno di quelli in cui non c’è niente alla tv. Le tue amiche sono tutte fuori città, e l’unico che ti tiene compagnia …è il frigobar.
Sola, coi segni rossi del primo sole, e le occhiaie di chi ha dormito quattro ore per andare al mare all’alba.
Un Martini in una mano, e la paletta del gelato nell’altra, a sfogliare un vecchio numero di Cosmopolitan in cerca di qualche bonazzo in costume.
Si, un giovedì come tanti, insomma.

Ed è lì, tra un test per scoprire la tua carica sessuale e una pubblicità degli assorbenti interni …che senti quel bisogno irrefrenabile del sapore di una sigaretta sulle le tue labbra.
Ho smesso. Anzi, in realtà, non ho neppure mai veramente iniziato.
«Non posso Vince! – gli dissi -… non ti basto già alcolista?»
Quella volta sorrise, continuando a fumare.

In realtà, odio l’odore pungente del tabacco. Ti entra nei vestiti… e non se ne va più via.
Ma forse, lo odio così tanto …solo perché a non andarsene più via è il profumo del suo respiro.

Eppure, c’è qualcosa di così dannatamente romantico nella luce rossa ed effimera …di un mozzicone di sigaretta che muore nel buio di una camera.
Insomma, odio il Gatto. Odio il fumo. Odio Vince. E sì, a volte, odio pure me stessa.
Per non aver accettato quell’unica sigaretta.

Ma basta con questi ricordi! Il giovedì pomeriggio è fatto per coccolarsi con il gelato e con la Vodka. Non per ripensare agli ex!

Due minuti e mezzo: il tempo che ci vuole a finire una sigaretta. Non è ironico?
Justin Timberlake e Madonna hanno avuto quattro minuti per salvare il mondo.
Io ne ho uno e mezzo in meno.
…e cazzo, quanto vorrei una sigaretta!

« Vecchi Post Nuovi Post »

Francesco Orsi Alan Zucconi